mercoledì , 23 agosto 2017
Ultime notizie
Home » Primarie PD Manfredonia » Prencipe si presenta alla città di manfredonia all’auditorium di Palazzo Celestini
Prencipe si presenta alla città di manfredonia all’auditorium di Palazzo Celestini

Prencipe si presenta alla città di manfredonia all’auditorium di Palazzo Celestini

Prencipe si presenta alla città di manfredonia all’auditorium di Palazzo Celestini

Grandissimo fermento stamane per la presentazione ufficiale, alla città, del candidato alle primarie del centrosinistra Gaetano Prencipe.

Grande infatti l’affluenza e grande la partecipazione dei cittadini di Manfredonia a Palazzo dei Celestini, dove lo stimato avvocato, intervistato dal giovane Felice Sblendorio, si è raccontato alla platea ed ha spiegato le motivazioni della sua decisione di riscendere in prima linea in vista delle prossime primarie del 21 dicembre. Passato, presente e futuro, questo è stato il filo conduttore del dialogo a due; un’intervista per immagini a tutto tondo a partire dal suo percorso di crescita e di impegno civico negli scout, all’esperienza di giovanissimo vice pretore scelto dal compianto giudice Galli, alla sua storia politica ed il rapporto con Romano Prodi, ed, infine, alla sua amata professione di avvocato.

Un dialogo snello ma accattivante, ritmato dal suono dal vivo di una chitarra e alternato dalla salita sul palco di tanti sostenitori, a partire da consiglieri comunali, provinciali e regionali ma soprattutto da rappresentanze della società civile e di movimenti che ci hanno messo la faccia (Manfredonia Nuova, come anche il Movimento Democratici Autonomi e il Patto per la Città, presenti in sala con i loro rappresentanti) ed hanno esposto il motivo del proprio sostegno all’appuntamento elettorale del prossimo 21 dicembre.

Molto applaudito, in particolare, l’intervento di Italo Magno, che ha tra l’altro annunciato la sua rinuncia a candidarsi a sindaco in caso di vittoria alle primarie di Gaetano Prencipe, al quale ha espresso il suo personale sostegno oltre a quello del movimento Manfredonia Nuova.

Tanti i temi trattati, tra cui anche un breve cenno alle cose fatte durante la sua amministrazione.

“Inaugurare, tagliare un nastro non vuol dire essere gli unici fautori di un’opera pubblica”, tuona a chiare linee lo stesso Gaetano Prencipe, delineando che molte delle progettualità realizzatesi poi negli anni successivi sono frutto dell’attività straordinaria (di ideazione, progettazione, finanziamento e appalto, e per molte anche di esecuzione) svolta proprio nel suo mandato, tra cui la biblioteca comunale, il mercato ittico, i viali sul lungomare, svariati interventi nelle scuole elementari, l’auditorium di Palazzo Celestini, il teatro comunale, Palazzo Orsini, nuove tombe comunali, etc.

Un’altra questione trattata è stata quella del lavoro e del contratto d’area: ” Il Contratto nasce come uno strumento d’emergenza per sopperire ad un’emergenza occupazionale contingente, ed ha avuto un grande successo come capacità di attrarre iniziative imprenditoriali (ne sono state avviate più di sessanta); se poi negli anni non c’è stata capacità di ulteriore attrazione da parte di questo territorio o di sostegno per quelle esistenti ( vedi l’assenza dell’acqua e dei servizi basilari nell’area industriale), io mi chiederei piuttosto come abbiano fatto a resistere le aziende?” dichiara Prencipe.

Aziende, viste spesso come un corpo estraneo dal territorio, che hanno impiegato nel loro ciclo produttivo fino a 1800 giovani di questa terra, oggi ridotti a meno di 700 unità: ” l’impresa è un bene comune” -sottolinea l’avvocato- “e va tutelata, valorizzandone tutte le potenzialità; bisogna puntare sull’innovazione, sulla cooperazione e sullo spirito imprenditoriale, per creare nuova e buona occupazione oltre che nella pesca, nell’agricoltura e nell’artigianato, anche nella piccola e media industria.”

Una manifestazione politica diversa dalle solite, che ha saputo sorprendere, coinvolgere ed emozionare. Dopo quello della scuola e dello sport, è stato annunciato l’avvio del cantiere “Ripartire dalla cultura”, previsto per il prossimo giovedì 11 dicembre, che vedrà ospite d’onore l’ex rettore prof. Giuliano Volpe, ed il cantiere “Ripartire dal lavoro”, che si terrà il giorno successivo, cui seguiranno quello sulla solidarietà e quello sulla creatività, l’innovazione e le politiche giovanili. sempre presso il LUC., tutti aperti alla partecipazione di quanti vorranno cooperare per mettere le basi del progetto per un Manfredonia migliore.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>