lunedì , 25 settembre 2017
Ultime notizie
Home » Primarie PD Manfredonia » Riccardi: le cose fatte, tessuto urbano e aree mercatali
Riccardi: le cose fatte, tessuto urbano e aree mercatali

Riccardi: le cose fatte, tessuto urbano e aree mercatali

Riccardi: le cose fatte, tessuto urbano e aree mercatali

L’AMMINISTRAZIONE RICCARDI E LA VALORIZZAZIONE TERRITORIALE E CULTURALE. Le città senza memoria non hanno futuro. In questi anni è stata messa in atto una precisa strategia di recupero e valorizzazione dell’immenso patrimonio culturale, architettonico, storico e archeologico di Manfredonia.

In questa ottica assumono organicità e coerenza tutta una serie di decisioni prese dall’Amministrazione Riccardi. Tra cui:

– l’adesione al partenariato territoriale Sac Gargano (ente capofila il Parco Nazionale del Gargano) che ha come obiettivo la definizione, la valorizzazione e la gestione di ciò che fa parte del sistema ambientale e culturale;

– l’acquisizione al patrimonio comunale di beni culturali di pregio inestimabile e che riguardano Manfredonia: l’acquerello di Chatelet; la collezione Rizzon, 77 reperti archeologici restituiti alla città, che dallo scorso settembre sono stati collocati nella Cappella della Maddalena, dove è possibile ammirarli; il cosiddetto “tesoretto di Arpi”, 418 monete antiche finora nel Museo nazionale criminologico di Roma e dal 24 settembre custodite presso il Museo nazionale archeologico del Castello Svevo-Angioino di Manfredonia; l’acquisto di altre campane di vetro che arricchiranno la collezione già esistente;

l’istituzione, in partnership con diversi operatori economici locali, dell’Agenzia del Turismo, che ha come obiettivo la valorizzazione e lo sviluppo del territorio.

Nell’agosto del 2013, perciò in tempi non sospetti rispetto all’attuale campagna per le primarie, il Sindaco Angelo Riccardi, riferendosi al finanziamento Poin (Programma operativo interregionale – Ministero dei beni culturali) da 20 milioni di euro, dichiarava: “la maggiore soddisfazione è quella che viene dall’orgoglio di proseguire su un percorso in cui crediamo fermamente. Una serie di idee che stiamo rendendo azioni, gesti e interventi, che stanno portando la nostra città all’attenzione di chi aveva finora ignorato quante e quali bellezze artistiche, storiche e naturali possediamo. La città è di tutti coloro che la amano: va ripresa e difesa”. E ancora: “Continueremo a meritarci la fiducia accordataci dal Ministero e, al tempo stesso, saremo attenti ad intercettare le ulteriori risorse economiche utili per rendere sempre maggiore giustizia a Manfredonia”. E’ evidente l’imponenza del finanziamento e l’ampiezza dell’intervento, dal momento che questa importante azione sta riguardando quelli che sono e vanno considerati dei veri e propri simboli di Manfredonia: Castello Svevo-Angioino, Basilica di Santa Maria di Siponto, Abbazia di San Leonardo, il primo lotto del Parco Archeologico Ipogei Capparelli, l’ex convento San Francesco, il Fossato del Castello. Basta farsi un giro per vedere con i propri occhi i cantieri (quelli veri, non filosofici o programmatici).

L’AMMINISTRAZIONE RICCARDI E LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE AREE MERCATALI. In questi ultimi 4 anni si è lavorato sul fronte della trasformazione del mercato ittico da struttura dedicata esclusivamente alla produzione, a mercato dedicato alla produzione e al consumo: dal maggio del 2012 il Comune ha assunto provvisoriamente la gestione diretta del mercato ittico, dopo il disimpegno del consorzio misto pubblico/privato conseguente alla decisione di messa in liquidazione. Si stanno individuando nuovi assetti gestionali del mercato in grado di garantire competitività del prodotto locale sui mercati nazionali ed internazionali. Mercato Ittico, tra l’altro, che torna a vedere i suoi bilanci con segno positivo da quando è gestito direttamente dal Comune.

Il mercato settimanale, da decenni allocato nelle vie e viuzze del rione di Monticchio con non pochi disagi sia sul fronte della viabilità su importanti arterie stradali sia dal punto di vista igienico-sanitario, oltre che per l’impossibilità di accesso ai mezzi di emergenza (ambulanze e Vigili del Fuoco), è stato trasferito nella adeguata e predisposta area attrezzata in località Scaloria; il mercato rionale di Via delle Antiche Mura è stato trasferito nell’area appositamente attrezzata di Via Santa Restituta. Infine, è stata assicurata l’agibilità e la funzionalità del mercato dell’ortofrutta all’ingrosso. Queste realizzazioni, contrastate da alcuni, sono apprezzate e ritenute encomiabili da tanti, non solo manfredoniani.

È opportuno ricordare, infine, che è operativo un Protocollo tra il Comune e tutte le Forze dell’Ordine del territorio, finalizzato alla lotta contro l’abusivismo commerciale.

L’AMMINISTRAZIONE RICCARDI, LE PERIFERIE E IL CENTRO . In questi anni l’Amministrazione Riccardi ha approvato e realizzato l’ampliamento della rete idrica e risolto quasi tutte le problematiche della frazione Montagna. Per la Riviera Sud, abbandonata per decenni, è in atto un vero e proprio piano di riqualificazione: l’AdBP (autorità di bacino della Puglia) ha approvato lo studio del Comune per la difesa della costa della Riviera Sud ed è stato ottenuto un primo finanziamento regionale di oltre 2 milioni di euro, per la difesa dalle inondazioni del mare. In questi giorni si sta aspettando il parere definitivo del VIA per poter dare inizio ai lavori.

Un secondo finanziamento di più di 6 milioni di euro è stato richiesto qualche settimana fa per la realizzazione completa del progetto. Con sollecitazioni puntuali sull’Autorità idrica pugliese, l’Amministrazione ha ottenuto finanziamenti per più di 20 milioni di euro: sono stati appaltati i lavori per l’ampliamento del depuratore cittadino e approvato il progetto preliminare per il convogliamento in esso dei reflui dei quattro depuratori della Riviera Sud. Entro marzo sarà pronto il progetto definitivo per le reti idriche e fognarie all’interno dei villaggi della Riviera, oltre che il potenziamento della linea idrica principale.

Per quanto riguarda i collegamenti attinenti alle linee di trasporto pubblico urbano è in atto una riorganizzazione funzionale dei servizi che mira a legare indissolubilmente le nuove urbanizzazioni e i centri di più antica vita (Riviera Sud e Frazione Montagna) al Centro di Manfredonia, anche grazie ad una fattiva partecipazione dei cittadini che hanno dato il proprio contributo in termini di idee progettuali e soluzioni operative. È stata precisa direttiva, inoltre, dell’amministrazione comunale, non sopprimere il servizio di scuolabus che raggiunge non solo le frazioni ma anche i comparti e gran parte delle “case sparse” sul territorio. Come per il trasporto pubblico locale è stato dato grande rilievo alle richieste dei residenti, nell’ottica della soluzione dei problemi più importanti.

A Borgo Mezzanone sono in dirittura d’arriva i lavori per il consolidamento statico della scuola e la demolizione dell’ex sede circoscrizionale.

Il Centro storico di Manfredonia ha visto in questi ultimi anni il completamento della ristrutturazione e riqualificazione di Corso Manfredi e il rifacimento di Piazza del Popolo, nonché l’istituzione della Ztl, restituendo così alla città un’oasi di tranquillità e di vivibilità, coadiuvata in questo da un avanzato sistema di videosorveglianza a circuito chiuso.

L’AMMINISTRAZIONE RICCARDI E L’AMBIENTE. E’ in corso la costruzione di un impianto per il trattamento della frazione organica da raccolta differenziata dei rifiuti urbani, accompagnata da azioni per incentivare questa importante abitudine civica. È in questi giorni partita la campagna con la quale si prevede, a fronte dei rifiuti conferiti, l’attribuzione di punti che saranno trasformati in buoni spesa. Una iniziativa valida per tutto il 2015.

In questi anni di Amministrazione Riccardi si è puntato con particolare attenzione ad aumentare la raccolta differenziata, riuscendo ad arrivare a cifre ragguardevoli che ci hanno permesso di evitare l’aumento della Ecotassa regionale, con un notevole risparmio per le tasche dei cittadini (siamo arrivati intorno al 20%). Si sta andando verso l’adozione della raccolta porta a porta con conseguente eliminazione dei cassonetti. Si partirà in via sperimentale dal centro storico. Questa azione è in attesa di erogazione del finanziamento regionale.

Inoltre è stato costituito l’Aro (ambito di raccolta ottimale) per il servizio di raccolta, spazzamento e conferimento. Sarà realizzato un Centro Comunale di Raccolta localizzato nella zona dell’Istituto Polivalente.

Sono state intensificate le azioni di contrasto dell’abbandono di rifiuti di vario genere, su aree private e pubbliche, così come è stata incentivata l’attenzione per la pulizia e il decoro urbano, spazi pubblici, verde. Naturalmente gran parte della riuscita delle azioni messe in atto dall’Amministrazione dipende dalla collaborazione della cittadinanza in termini di rispetto delle norme e delle buone pratiche civili. La città siamo noi.

L’AMMINISTRAZIONE RICCARDI, IL MARE E L’ECOSISTEMA DI MANFREDONIA. Il Comune auspica e sollecita la tutela dell’ecosistema del Golfo che dipende dalla Regione e dai ministeri competenti: a tale proposito si sta lavorando per l’attuazione di un centro universitario per la tutela dell’ecosistema marino e per il ripopolamento della fauna ittica del Golfo. E’, inoltre, stato realizzato il Museo del mare nei locali dell’ex Istituto nautico di Viale Miramare, in collaborazione con il Centro Cultura del Mare.

Nell’ambito del bando relativo al GAC (Gruppo di Azione Costiera) è stato candidato e ha ottenuto il finanziamento il progetto relativo alla Casa del Mare, una struttura deputata ad ospitare il Centro di Recupero delle Tartarughe di Mare che è in fase di realizzazione in un edificio situato all’ingresso del Molo di Ponente.

Nell’Oasi Lago Salso, invece, l’Amministrazione Riccardi ha dato impulso alla struttura di ricerca per mangimi sperimentali; sono in corso le opere per la realizzazione dell’albergo diffuso; sono stati reintrodotti gli avannotti di anguille.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>